Evian ed il caso Ferragni
10 Ott 2018

Evian ed il caso Ferragni

Non scriveremo l’ennesimo articolo sulla questione Evian-Ferragni; ne parlano già in troppi!

Una riflessione però è dovuta dal nostro punto di vista, quando si parla in questo caso di Brand, Marketing del prodotto, e tante altre cose che vengono prima degli 8€ che in troppi hanno letto come causa di tutti i mali del mondo.

Nessun Vaso di Pandora; ogni canale ha un suo pubblico, un suo target. Facebook in primis, dove si grida oggi allo scandalo, è semplicemente presidiato in larga parte da un target che non sapeva nemmeno dell’esistenza dell’acqua Evian fino a due giorni fa, e conosce il fenomeno Ferragni solo perchè moglie di Fedez, o come Influencer ingiustamente arricchita da 4 foto su Instagram.
Che poi… sono gli stessi che provano imperterriti a diventare anche loro qualcuno su IG da anni, ma non hanno ancora capito nemmeno da dove iniziare e postano le loro giornate di cui a nessuno interessa, col classico #like4like a chiudere in bellezza il post.

Evian vende ad un prezzo di circa 6€ la propria acqua dai tempi in cui la Ferragni non era un problema per nessuno. Ha messo sul mercato special editions by Kenzo, Christian Lacroix, Alexander Wang, Elie Saab, Diane Von Furstenberg, Courrèges, Issey Miyake, Paul Smith, Jean Paul Gaultier… e noi del ceto medio siamo tutti sopravvissuti perchè non ce ne siamo nemmeno accorti che Evian da 6€ fosse poi passata in cassa a 8€ con le edizioni speciali (che non sono comunque andate sold-out come quella della Chiara made-in-Italy).

Detta in soldoni, così da restare in tema, nel campo della moda non accade lo stesso? C’è chi compra -senza marca- (che poi senza marca non esiste, qualsiasi prodotto è commercializzato tramite un suo Brand più o meno noto!) e chi sceglie invece le grandi firme come Gucci, Louis Vuitton, Fendi e chi più ne ha più ne metta. Quando riempi il carrello della spesa, non è forse vero che puoi acquistare Barilla o Gragnano IGP come anche De Cecco ma anche la marca in offerta quella settimana a 50cent. in meno?
Il discorso non cambia, si potrebbe scrivere e discutere per ore su tematiche come il consumismo, la fame nel mondo, i beni primari e quelli di lusso.
Purtroppo però, il problema non compreso è che i Social non sono il posto giusto per farlo.

Buona fortuna quindi al Social Media Manager & Team Social Evian da parte mia. La Ferragni è un prodotto Italia, e in Italia nessuno riesce mai a brillare finchè non scappa all’estero. Un po’ in ogni campo ormai.
Di questo dovremmo davvero preoccuparci, perchè gli 8€ della Special Edition Ferragni non sono un problema reale finchè nessuno vi costringe all’acquisto di Evian, come anche di qualsiasi altro Brand.

Per fortuna, uno dei beni di lusso più preziosi che abbiamo tutti, nessuno escluso, è ancora il libero arbitrio.

Rispondi